PIANETA BIANCO

 

DOCUMENTARIO (Italia, 2016, durata 14')

SINOSSI

 

“Pianeta bianco” è la rappresentazione del confine tra realtà e sogno. E’ un pianeta dall’atmosfera lattiginosa il cui suolo emette luce e sul quale le regole spazio-temporali terrestri, la sensazione e la percezione sono alterati. E’ un gigante rugoso che si anima fuori scala, fagocitando l’osservatore e disorientandolo: non è più possibile riconoscere la direzione, la dimensione, le distanze.Il protagonista del racconto è un ricercatore di minerali che si sposta sul pianeta verso la sua meta: una luce in lontananza, che sembra essere l’unico punto di riferimento. Una voce frammentata descrive cosa prova un essere vivente quando si sposta in assenza di riferimenti percettivi. Una visione del paesaggio adulta e dubbiosa dell’utilità dello sforzo che l’uomo compie nell’affrontare la natura. Lo sguardo dipinge un mondo enorme e indifferente dove il sole si specchia su una roccia e tutto può inghiottire tutto in un istante…

INTENZIONI DI REGIA

Ho voluto riportare la mia prima esperienza forte legata alla montagna. Mi trovavo per lavoro in mezzo al ghiacciaio del Monte Bianco e ho dovuto scendere una parete rocciosa, appeso per la prima volta con una corda e un imbrago da scalata. Avevo uno zaino molto pesante a causa della mia attrezzatura fotografica e mi sono sentito così vicino alla montagna che ho creduto volesse sussurrarmi qualcosa, che ero al sicuro. Ho pensato mi stesse parlando e che in quel momento fosse viva, li per me, a tranquillizzarmi.

CREDITI

regia

FRANCESCO MATTUZZI

viaggiatore 

GIORGIO DAIDOLA

cristallier 

FRANCO LUCIANAZ

ROBERTO FERRONATO

voce narrante

MARCELLO MANZONI

prodotto da

FRANCESCO MATTUZZI

ALICE BOLOGNANI

scritto da 

FRANCESCO MATTUZZI

ALICE BOLOGNANI

RENATO RINALDI

coprodotto da

L'EUBAGE SRL

produttore esecutivo

LUCA BICH

montaggio

FRANCESCO MATTUZZI

RENATO RINALDI

musiche

RENATO RINALDI

fonico

ENRICO MONTROSSET

fotografie di  scena

RITA ANTONIOLI

guide alpine

LUCA ARGENTERO

FRANCESCO CIVRA

assistenza regia

EMANUELE KLEMP

DAVIDE GRIMOLDI

visual effects

ALBERTO FALCONE

operatore e tecnico red

STEFANO CECCON

assistente set

ALBERTO TODESCO

colorista

STEFANO CECCON

elicotterista

ALESSANDRO REMINE

PROGETTO SOSTENUTO DA DOCCFF FILM  COMMISSION VALLE D’AOSTA e COMUNE di COURMAYEUR

 

FILM COMMISSION VALLE D’AOSTA 

COMUNE di COURMAYEUR

REGIONE VALLE D’AOSTA

L’EUBAGE

 

 

SPONSOR TECNICI

 

GRIVEL

FJALL RAVEN

 

PATROCINATO DA

 

MUSEO DELLA MONTAGNA DUCA DEGLI ABRUZZI, TORINO

LEAP – LIVING ECOLOGICAL ALPINE POD

CAI TORINO – SUCAI

SUCAI SCUOLA DI SCI

SOCIETA’ GUIDE ALPINE COURMAYEUR

INFORMAZIONI TECNICHE

Anno di Produzione: 2014

Paese: Italy

Formato: RED

Ratio: 2.35:1

Durata: 14min

Supporto: DCP/Blue-ray

Luogo: Bivacco Gervasutti, Val Ferret, Aosta, 2853mt.

FESTIVAL

(2014) Trento Film Festival, Trento

(2014) FMK Film Festival, Pordenone

(2014) Cervino Cine Mountain Film Festival, Cervinia

(2014) Bansko Film Festival, Bulgaria

(2014) FilmMaker International Film Festival, Milano